Trekking e non solo… è un camminare lento attraversando lo spirito, il carattere, l’anima di questi luoghi. Un’ esperienza emozionale oltre che dei sensi, intrisa di profumi, colori e sapori, quelli di questa terra, la Calabria, che incanta e sorprende.
Kalabria Coast to Coast nasce da questa magia e sulle orme di quel passato che sono le nostre radici, ripercorrendo vecchi sentieri come quello delle “Nivere”, l’antica via che gli abitanti delle Preserre percorrevano a piedi fino a Pizzo trasportando sul dorso di asini, dalle nivere che erano grosse buche scavate nel terreno per conservare la neve,

grossi blocchi di ghiaccio che successivamente partivano a bordo di navi verso Messina diventando poi gustose granite e ottimi gelati. Evento imperdibile per gli amanti del camminare lento e del turismo sostenibile, che dal 2013 porta in Calabria centinaia di appassionati provenienti da ogni parte d’ Italia e non solo. L’edizione dello scorso anno ha registrato la presenza di 300 partecipanti. Quest’anno l’appuntamento dell’importante evento escursionistico che attraversa la Calabria da San Vito sullo Ionio (Cz) a Pizzo (VV) per ben 35 Km, è per il prossimo 22 settembre.

Il percorso si snoda su strade secondarie e sentieri di montagna che interessano due province (Catanzaro e Vibo Valentia) nonché i territori montani di sei comuni, oltre quelli di partenza e arrivo, anche Polia, Monterosso Calabro, Capistrano e Maierato. Verrà ripreso da LaC Tv, canale 19 del digitale terrestre. Kalabria Coast to Coast è un momento di sport, socializzazione e condivisione e i suoi 35 km di natura su un dislivello di circa 600 metri in salita e 1000 metri in discesa, misto di profumi ed emozioni sono un’occasione imperdibile per promuovere la Calabria, valorizzare le sue tradizioni millenarie e vivere un’esperienza indimenticabile in amicizia ed allegria.

35 CHILOMETRI

Cultura, socializzazione e condivisione. Dall’alba al tramonto, a passo lento, completamente immersi nella natura.

QUANTO MANCA  AL VIA???

300 PARTECIPANTI

… da zero a cento anni
e da ogni parte d’Europa