Menu Chiudi

Soverato

Soverato, situata nel Golfo di Squillace, è conosciuta come la Perla dello Ionio per il suo mare cristallino e le spiagge lunghe e sabbiose. Nel 2020 le è stata riconfermata la “Bandiera Blu”, già ottenuta nel 2017. Il simbolo di Soverato è il cavalluccio marino, in quanto nelle sue acque vivono due specie di ippocampi, l’Hippocampus hippocampus e l’Hippocampus guttulatus, entrambi in via di estinzione. Il nome della graziosa cittadina deriva da Suberatum, che vuol dire terra dei sugheri, probabilmente per la notevole presenza di questi alberi nella zona. Soverato consta di importantisitistorici e archeologici: Poliporto o Paliporto risalente all’VIII secolo aC, in cui sono state rinvenute delle tombe a grotticella scavate nella roccia, attribuite ai Siculi, un popolo indoeuropeo ancora più antico dei Greci, assieme ai resti di una cava di macine di età romana; Suberatum o Soverato Vecchia del X secolo, distrutta da un terremoto nel 1783, a cui segue la costruzione di Soverato Superiore; Soverato Marina, sorta nel 1800. A Soverato Superiore, precisamente nella Chiesa Matrice dell’Addolorata è custodita la statua della Pietà, opera dello scultore palermitano Antonello Gagini del 1521. In località Turrati, in marina, si erge la Torre di Santa Maria di Poliporto o di Carlo V, risalente al XVI secolo, ottimamente conservata, con la parte superiore merlata. In Via Panoramica, così chiamata per la sua vista mozzafiato sul Golfo, è possibile fare una passeggiata nel Giardino Botanico Santicelli. E naturalmente, nelle calde serate estive, è immancabile una camminata rigenerante e lenta sul lungomare, recentemente rinnovato anche con la realizzazione di piste ciclabili.

NUMERI UTILI

COMUNE 0967/21766
CARABINIERI 0963/537831
POSTE ITALIANE 0967/539249
FARMACIA SANGIULIANO 0967/522008
OSPEDALE CIVILE 0967/539111
GUARDIA MEDICA 0967/521358